GLOBAL

GLOBAL

Il procuratore della Corte dell’Aia ha chiesto mandati di cattura per i vertici di Israele e Hamas. E ora?

Karim Khan, il procuratore della Corte Penale Internazionale (CPI), deve richiedere i mandati di arresto a un panel preliminare di tre giudici, che impiegano in media due mesi per esaminare le prove e decidere se procedere, spiega Al Jazeera.

Israele non è membro della corte dell’Aia, e anche se i mandati di arresto fossero emessi, Netanyahu e Gallant non rischiano nulla nell’immediat. Touttavia, l’annuncio di Khan intensifica l’isolamento di Israele mentre continua la sua devastante guerra su Gaza. La minaccia di arresto potrebbe rendere difficili i viaggi all’estero per i leader israeliani: gli Stati parte dell’ICC, la Corte dell’Aia, sarebbero legalmente obbligati ad eseguire il mandato di cattura spiccato dai giudici e di consegnare all’Aia i sospetti Ad oggi, il tribunale conta 132 stati membri.

Dei tre leader di Hamas contro cui è stato richiesto il mandato di arresto, due – Yahya Sinwar e Mohammed Deif – si trovano a Gaza. Ismail Haniyeh, il capo politico di Hamas, risiede in Qatar e viaggia frequentemente nella regione.

La notizia fa seguito l’annuncio clamoroso che il Procuratore della Corte Penale Internazionale (CPI), Karim A.A. Khan, ha annunciato la presentazione di richieste di mandati di arresto contro Yahya Sinwar, Mohammed Diab Ibrahim Al-Masri (Deif) e Ismail Haniyeh, leader di Hamas, per crimini di guerra e crimini contro l’umanità. Secondo le prove raccolte, questi individui sarebbero responsabili di sterminio, omicidio, presa di ostaggi, violenze sessuali e tortura a partire dal 7 ottobre 2023 in Israele e nella Striscia di Gaza.

leader del movimento Hamas, per crimini di guerra e crimini contro l’umanità. Secondo le prove raccolte, questi individui sarebbero responsabili di sterminio, omicidio, presa di ostaggi, violenze sessuali e tortura a partire dal 7 ottobre 2023 in Israele e nella Striscia di Gaza.

SHARE

Noi siamo qui 365 gg (circa), tra le 5 e le 10 volte al giorno, con tutto quello che tocca sapere per vivere meglio in Olanda.

Sostienici, se usi e ti piace il nostro lavoro: per rimanere accessibili a tutti, costiamo solo 30€ l’anno

1. Abbonatevi al costo settimanale di mezzo caffè olandese:

https://steadyhq.com/en/31mag

2. Se non volete abbonarvi o siete, semplicemente, contenti di pagarlo a noi il caffè (e mentre lavoriamo quasi h24, se ne consuma tanto) potete farlo con Paypal:

https://www.31mag.nl/abbonati/

3. Altrimenti, potete effettuare un trasferimento sul nostro conto:

NL34TRIO0788788973

intestato al direttore Massimiliano Sfregola
(causale: recharge 31mag)

Altri articoli