Il mercato immobiliare olandese si sta riprendendo in quella che gli agenti dell’associazione NVM definiscono “maniera leggermente sorprendente”. Il prezzo delle case è cresciuto del 5.5% a livello nazionale. Anche Amsterdam ha visto un aumento del 20%, secondo i dati NVM, relativi i primi tre mesi dell’anno, riportati da NOS.

Quasi 35mila case hanno cambiato proprietario nel primo trimestre, il 20% in più dello scorso anno. Il prezzo medio delle transazioni per una casa è di circa 225mila euro, il 5,5% più alto rispetto allo scorso anno, ma il 9% percento al di sotto della percentuale rilevata durante la crisi del 2008.

NVM si aspettava che il mercato immobiliare si riprendesse dopo l’eccellente 2015, ma questi risultati sono sorprendenti.

L’associazione avverte che ci sono ancora larghe disparità nel merasto immobiliare in diverse regioni. I mercati nel triangolo Amsterdam-Utrecht-Leiden e nella città di Groningen sono in fermento, mentre nelle altre zone del Paese sono in difficoltà.

Ad Amsterdam il prezzo delle case è balzato alle stelle del 20%, mentre il numero delle vendite è diminuito del 2%. “Il mercato è letteralmente in ebollizione” secondo NVM, mentre nelle regioni che che includono Zuid-Limburg, la parte Nord dell’Olanda, il Texel e la zona a nord-ovest di Groningen il prezzo sta diminuendo.