Il più grande parco di pannelli solari del Belgio è stato inaugurato nella provincia di Anversa, IN un’area di 5 ettari; all’incirca 10 campi da calcio, scrive VRT.

L’intero perimetro del parco galleggia sull’acqua stagnante in una cava di sabbia a cavallo tra il Dessel e il Mol. Una volta a regime, il parco genererà energia sufficiente per 2.000 famiglie nelle città. Ma questa è solo una frazione della capacità: circa l’80% andrà alla gestione della cava di sabbia di Sibelco, che è responsabile della manutenzione dei pannelli insieme al fornitore di energia Luminus e ad investitori privati.

I pannelli inizieranno a fornire energia verde dal prossimo mese, “il valore di quest’ultimo non può essere sottovalutato” ha detto il governatore provinciale Cathy Berx (CD&V). Sebbene il sito di Sibelco sia il più grande parco di pannelli solari del Belgio, non è il primo a galleggiare sull’acqua. Il primato va a Hesbaye Frost, produttore di verdure surgelate nella provincia settentrionale di Liege. Quest’ultimo, due anni fa, ha collocato 2.5 ettari di pannelli solari in uno dei suoi bacini d’acqua.

Ad Anderlecht, invece Coca-Cola ha installato 4.000 pannelli solari sulla proprietà della sua sede belga. Secondo l’azienda, ciò porterà ad una riduzione di 295 tonnellate delle emissioni di CO2. Inoltre, l’azienda ha annunciato di voler installare una turbina eolica, che sarebbe la prima a Bruxelles. In collaborazione con Luminus, Coca-cola inizierà presto una ricerca preliminare sulle opzioni. Le aziende sperano che la turbina possa produrre entro due anni, energia sufficiente entro due anni.