Il nuovo leader del partito laburista Lodewijk Asscher, ha scritto ai membri del Pvda per definire le linee del suo partito, dopo aver vinto le elezioni primarie contro il segretario uscente Diederik Samsom.

La linea del neo-segretario, ex vicesindaco di Amsterdam e attuale ministro degli affari sociali, è marcatamente a sinistra con la proposta di alzare l’imposta sui redditi alti, ha detto al Volkskrant lo scorso Mercoledi. Asscher, dice che il partito deve adottare un approccio ‘patriottico progressista’ e ha già ottenuto il sostegno della direzione del partito, dice il giornale.

Il PvdA terrà il suo congresso annuale nel mese di gennaio per finalizzare il manifesto del partito in vista delle elezioni generali del prossimo 15 marzo. Asscher vuole aumentare l’imposta sul reddito per le persone che guadagnano più di € 150.000 euro al 60%. Il denaro verrebbe utilizzato per investire nel miglioramento di ospedali e strutture per i più deboli. Secondo il ministro, gli alti redditi potranno essere orgogliosi di contribuire al miglioramento della vita dei pensionati.

Asscher chiede inoltre che l’imposta sulle società possa essere aumentata di due punti mentre il ministro delle Finanze Jeroen Dijsselbloem, collega nel PvdA, ha chiesto venga tagliata. Il leader laburista, chiede inoltre una linea molto più dura sulla migrazioni interne per lavoro, che andrebbero fermate se ‘non sono altro che concorrenza sui salari’.