Durante il 2020 quasi 429mila persone hanno fatto ricorso ai servisi sociali nei Paesi Bassi, ovvero un 3% in più rispetto all’anno precedente. Si tratta della prima volta dal 2016 che il numero di beneficiari aumenta su base annua, riporta CBS.

L’istituto di statistica ha registrato un incremento di 27mila richieste di sussidio in più  nel secondo trimestre. L’unico trimestre che ha segnato un calo dei richiedenti è il terzo. Il deflusso è stato il più basso tra i primi tre trimestri del 2020 con 16mila. L’afflusso rispetto al deflusso del quarto trimestre non è stato incluso nel rapporto.

I nuovi beneficiari del welfare comprendono soprattutto la fascia tra i 18 e i 27 anni; quasi il 12% in più di persone in quella età ha richiesto il sussidio lo scorso anno rispetto al 2019. L’aumento per chi ha tra 27 e 45 anni è stato del 4%.  Dai 46 anni fino all’età della pensione solo un 2 per cento ha richiesto assistenza.