Eric Wiebes si è scusato per la dichiarazione sull’autismo. Dopo l’uscita “il decisionismo è buono, l’autismo no” a proposito dell’approccio dei residenti ai problemi causati dall’estrazione del gas a Groningen il ministro è stato investito da un fiume di critiche.

Ma ad aver guadagnato i titoli è stata una lettera inviatagli da un ragazzo autistico di Arnhem, Joep Tiernego, che gli rammentava come la sua uscita avesse offeso l’1% della popolazione.

Secondo lui, Wiebes avrebbe potuto scegliere una parola come “rigidità”, perché era questo che intendeva.

In una risposta su Twitter, Wiebes afferma: “Hai assolutamente ragione, avrei dovuto dirlo in modo diverso e presterò più attenzione in futuro”.