Secondo il ministro della salute uscente Hugo de Jonge è pericoloso che alla Kamer sieda un partito che non prende sul serio il Covid. Nel corso di un’intervista con il quotidiano AD, il ministro della Salute fa riferimento a Forum voor Democratie, che ha guadagnato molti consensi in campo negazionista.

Finché il negazionismo è su internet è un conto ma quando sbarca in dibattiti in parlamento la questione si fa più seria, dice De Jonge riferendosi alla presenza parlamentare di FvD che passa da 2 a 8 seggi.

De Jonge teme che un gruppo crescente di cittadini, stanchi per le restrizioni, ceda alle teorie del leader del partito Thierry Baudet, che mette regolarmente in dubbio l’efficacia dei vaccini e la gravità degli effetti collaterali e, secondo De Jonge, potrebbe ridurre il numero di persone disposte a vaccinarsi.

La vaccinazione è “l’unica vera via d’uscita da questa crisi”, dice De Jonge. Secondo De Jonge, parlare con i negazionisti non ha molto senso, ma ha senso rivolgersi a chi ha dubbi.

Nei dibattiti alla Kamer, dice NOS, De Jonge si è regolarmente scontrato con il deputato Wybren van Haga che in diverse occasioni, avrebbe diffuso notizie false sul virus.