The Netherlands, an outsider's view.

The Netherlands, an outsider's view.

Il ministro dei trasporti Melanie Schultz sta lavorando ad una riforma legislativa che -se introdotta- vieterà ai ciclisti di utilizzare i loro telefoni cellulari a meno che non impieghino apparati “hands free”.

Schultz aveva già ventilato, lo scorso maggio, l’ipotesi di uno alt a coloro che non fossero in grado di rinunciare al telefono neanche a bordo della loro due ruote dopo aver avuto notizia che il 20% degli incidenti che vedono coinvolti ciclisti, avvengono a causa dell’utilizzo del telefono.

Soprattutto per i giovani, gli sforzi per rendere consapevoli dei pericoli attraverso programmi educativi non sono riusciti a produrre risultati sufficienti e il divieto è ora l’unica possibiltà, ha detto Schultz in una lettera al parlamento.

Il ministro, tuttavia, non ha specificato quando il divieto sarebbe stato introdotto o a ammonteranno le sanzioni; per le automobili, l’ammenda è di 230e.

Secondo l’ufficio di statistica, non c’è stato ne 2015 alcun incremento nel numero di decessi a seguito di incidenti stradali, rispetto agli anni precedenti. Dei 185 ciclisti rimasti vittime, il 40% hanno più di 75 anni.