Il governo amplierà l’uso del Green Pass e consentirà a negozi, locali e datori di lavoro di richiedere il Pass o di restringere l’accesso per persone non vaccinate o guarite. Secondo De Jonge: “Si tratta di un folto gruppo di circa un milione e mezzo di persone che non sono ancora state vaccinate”. Per evitare che i ricoveri arrivino a 18mila, di cui 3.500 in IC, sono necessarie delle misure ulteriori: “Se non distinguiamo tra persone già protette e persone non ancora protette, allora avremo sicuramente bisogno di misure rigorose in inverno che valgano anche per le persone che sono state vaccinate. Per questo optiamo per l’introduzione di un sistema 2G parziale.”

Il Green Pass sarà disponibile anche per negozi e servizi non essenziali. “Al supermercato puoi entrare, sia pure con le misure base ancora in vigore, ma mostri il tuo QR nel negozio di arredo casa”. Laddove i rischi sono maggiori, secondo De Jonge, come bar e festival pieni, sarà possibile dare accesso solo alle persone che sono state vaccinate o sono guarite. “In tal caso, non verrai più testato in quei luoghi.”

Sarà anche possibile per i datori di lavoro richiedere il Green Pass sul posto di lavoro. Tuttavia, è necessaria una modifica della legge. Nell’istruzione superiore, il governo vuole introdurre il Green Pass solo se non c’è davvero altra opzione.