+31mag Channels

The Netherlands, an outsider's view.

MELTIN'POT NL

Il lungo viaggio del Roti, da India e Suriname ai fast-food olandesi

Che cos'è il roti? Una 'piadina' che nel corso dei secoli ha compiuto un itinerario a spasso tra i continenti

en

di Cecilia Terenzoni

La cucina olandese non è  probabilmente tra le più  note al mondo, seppur sia molto interessante e densa di storia. Quando si parla di cibo olandese sarebbe incurante ignorare le influenze delle colonie, che hanno messo l’Olanda in contatto con culture e quindi cucine differenti, quali quella indonesiana, surinamese e antillana.

Originariamente caratterizzata per essere una cucina poco elaborata e ricca di calorie, oggi la cucina olandese (Nederlandse keuken) rappresenta anche l’insieme delle tradizioni gastronomiche e alimentari delle ex colonie.

Un breve excursus storico lo merita certamente il roti – dal sanscrito “roṭikā” che significa “pane”- una ‘piadina’ che nel corso dei secoli ha compiuto un itinerario a spasso tra i continenti: cibo tipico dell’Asia meridionale, fatto da un tipo di farina integrale macinata a pietra è consumato in India, Pakistan, Bangladesh, Nepal e Sri Lanka. È diffuso anche in alcune parti del Sudafrica e nel sud dei Caraibi, in particolare a Trinidad e Tobago, Guyana e Suriname. La storia ci mostra come i Paesi colonizzatori quali Regno Unito e Olanda, abbiano assorbito questo piatto, versatile per numerosissime ricette e variante esotica per  le cucine europee.

Come è arrivato il roti dall’India al Suriname?

Circa un quarto della popolazione del Suriname è di origine indiana. Dopo l’abolizione della schiavitù alla fine del XIX secolo, in molti giunsero in Suriname dalla Guyana britannica e dall’India per lavorare come contractors. Portarono con sé una deliziosa selezione di curry, samosa e di pane tipico roti che all’indomani dell’indipendenza dai Paesi Bassi, nel 1975, ha proseguito il suo viaggio verso l’Olanda come bagaglio culturale dei surinamesi. In Olanda il roti lo ritroviamo nei tradizionali piatti domenicali olandesi. La versione surinamese del roti è il “Roti Kip Masala” a base di pollo, patate, uova, fagiolini e curry Masala.

Nel complesso, la cucina del Suriname e delle Antille Olandesi, non è ancora così integrata nei Paesi Bassi nella cena di routine delle sei, ma la si trova facilmente presso i numerosi punti di ristoro tropicali nelle grandi città. Il roti è un vero e proprio tesoro culinario del Suriname, sempre più apprezzato e sperimentato nelle cucine degli olandesi.