Source pic: screenshot Google Streetview

Il ristorante italiano Cinema Paradiso, chiuso ieri dalla sindaca di Amsterdam dopo che la porta d’ingresso è stata crivellata da colpi di arma da fuoco lo scorso weekend, è stato di proprietà di un noto criminale olandese dice il Parool.

Secondo gli esperti di cronaca nera della capitale, Wouter Laumans e Paul Vugts, Cinema Paradiso su  Westerstraat, fino al 29 ottobre 2018 sarebbe stato di proprietà, almeno su carta, di Gordon F., un amsterdammer -membro di una famiglia di imprenditori della capitale- con precedenti penali per omicidio, omicidio colposo e possesso di armi da fuoco. Il giornale ritiene, sulla base di sue fonti, che l’uomo sarebbe stato proprietario del locale più a lungo.

Nel 2001, dice il Parool, Gordon F. avrebbe sparato a uno spacciatore a De Pijp durante una lite e per questo sarebbe stato condannato a sette anni di carcere. Dopo aver scontato la pena, avrebbe frequentato ancora il giro criminale. Stando all’avvocato di F., dice ancora il Parool, il suo assistito non avrebbe più nulla a che fare con il ristorante da almeno un anno e mezzo.