La maggioranza dei deputati ora, supporta il coinvolgimento delle forze armate olandesi nei bombardamenti contro le cellule ISIS in Siria, dopo che il cambio di rotta dei laburisti del Pvda. Il responsabile difesa del partito, Michiel Servaes ha dichiarato Martedì che il Pvda supporta ora un possibile intervento militare in Siria. I bombardieri olandesi sono attualmente coinvolti in missioni sull’Iraq, ma il governo ha finora resistito nel prendere parte alle richieste di un intervento diretto in Siria. Servaes ha detto all’emittente Nos che il partito laburista “vede la possibilità di intensificare gli sforzi per combattere l’ISIS”. Questo deve essere un “efficace contributo” per il bene del popolo siriano, ha detto. “Un’ eventuale proposta spetterebbe comunque alla camera”.’ I ministri sono ora tenuti a rivalutare la situazione e decidere quale sarà la posizione ufficiale dei Paesi Bassi, durante il consiglio dei ministri di venerdì. Il VVD, la destra liberale, per un certo periodo ha appoggiato l’intervento militare in Siria. Il partito sostiene che limitare le azioni in Iraq è limitativo, perchè l’ISIS controlla tanto regioni dell’Iraq, quando della Siria. I laburisti si sarebbero convinti dopo l’avvio di negoziati di pace tra Assad e l’opposizione moderata.