Il Green Pass di oltre mezzo milione di persone in Olanda , che hanno avuto il Covid oltre 180 giorni fa e la vaccinazione 270 giorni, scadrà venerdì prossimo: queste persone, infatti, sarebbero quelle che hanno ottenuto l’ultima iniezione di vaccino prima del I maggio 2021 (una iniezione di Janssen o due di un altro vaccino approvato) e hanno quindi bisogno di un booster per ottenere di nuovo il Green Pass, ha detto il ministro Kuipers alla Kamer.

Secondo Kuipers, il periodo di validità più breve potrebbe esortare più persone a ricevere la terza dose. Il Pass, valido  per l’accesso, tra l’altro, alla ristorazione e alle istituzioni culturali può essere ottenuto anche dopo un risultato negativo del test o se si è guariti dal corona. La validità limitata è legata ai nuovi accordi europei: gli Stati membri dell’UE volevano allineare le scadenze del Pass e hanno stabilito che da oggi la validità del certificato  per i vaccinati che volessero viaggiare all’interno dell’UE è di soli nove mesi (270 giorni).

L’Austria e l’Italia hanno imposto requisiti aggiuntivi ai viaggiatori alla fine dello scorso anno, quando la variante omicron si è diffusa, ma a causa del nuovo accordo, le stesse regole ora si applicano in tutti paesi dell’Unione. Chiunque disponga di un codice QR internazionale valido (su carta o nell’app CoronaCheck) in linea di principio non dovrebbe dover andare in quarantena. Tuttavia, se dovesse  emergere una nuova  preoccupante variante del coronavirus, uno Stato membro può chiedere alla Commissione Europea di poter imporre requisiti aggiuntivi ai viaggiatori.