La seconda giornata della grande ondata di caldo che sta colpendo i Paesi Bassi, ha costretto l’istituto meteo nazionale a rivedere al rialzo il codice di allerta: dal giallo di ieri si è passato all’arancione di oggi, dice NU.

Nonostante il codice sia in vigore solo per alcune aree del paese, e nello specifico in quelle a sud ed est a mezzogiorno nell’area di Maastricht erano stati già sfiorati 36 gradi. Che in alcune aree meridionali oggi si tocchino o si superino addirittura ai 40 gradi non sembra più impossibile.

Il posto più fresco del paese, a quanto pare, e l’isola di Vlieland dove sono stati registrati 27,8 gradi.

Le autorità hanno diramato le indicazioni che vengono diffuse in questi casi: non so stare al sole nelle ore troppo calde, bere di frequente e, soprattutto per gli anziani a rimanere al chiuso almeno fino al tardo pomeriggio.

E nel Flevoland, la provincia ha utilizzato una misura che gli automobilisti sono abituati a vedere in inverno: la strada, infatti, è stata cosparsa di sale nel tentativo di rallentare il processo di scioglimento dell’asfalto rovente.

Nel resto del paese, parte del protocollo di emergenza nazionale, i vigili del fuoco sono impegnati nei parchi con gli idranti per rinfrescare le superfici verdi e ad Amsterdam, le autorità hanno fatto innaffiare i ponti del centro storico per cercare di abbassare la temperatura del suolo.