La ministra Van der Wal vuole capire se si può fare di più in termini di innovazione per risolvere i problemi dell’azoto e scongiurare la chiusura forzata delle aziende agricole, dice NOS. Questa mattina, Van der Wal e altri membri del gabinetto, guidati dal negoziatore Remkes, hanno parlato con le organizzazioni degli imprenditori VNO-NCW e MKB-Nederland e l’organizzazione di settore Bouwend Nederland.

Van der Wal ha poi affermato di aver appoggiato l’importanza dell’innovazione: “Ma se innoviamo, deve essere legalmente sostenibile. Non dovremmo avere agricoltori che investono molto in innovazioni tecniche, ma poi vengono bloccati dal tribunale”, perche’ non si capisce se inquinino meno oppure no.

Il gabinetto studierà con la comunità imprenditoriale come “stimolare” l’innovazione: la ministra ha sottolineato che le innovazioni non devono ostacolare gli altri obiettivi nel campo dell’acqua e del clima.

Van der Wal ha anche affermato di aver sentito di nuovo oggi che la comunità di imprenditori e il settore edile vuole ottenere di nuovo i permessi per costruire, mentre le organizzazioni di agricoltori vogliono più tempo.

Il presidente di VNO-NCW Thijssen ha sottolineato dopo la consultazione che è davvero necessario trovare una soluzione. Lei e la sua collega Vonhof di MKB-Nederland considerano positiva la risposta del governo alle proposte di innovazione. “Dobbiamo uscire dalle trincee, questo è l’unico modo”, ha aggiunto Thijssen.

Il presidente Verhagen di Bouwend Nederland ha affermato che il settore edile attende una soluzione da maggio 2019. Nel quarto giro di consultazion, domani, Remkes riceverà banche e società, tra le altre.