Pic: Preisking  source: Pixabay

Il segretario di Stato Mona Keijzer per gli affari economici ha presentato un disegno di legge che imporrà regole più severe sui negozi online e vieterà la pubblicazione di recensioni false. Questo proposta , basata su una linea guida europea che si applicherà a tutti gli Stati membri da maggio 2022, ha lo scopo di proteggere meglio i consumatori.

“Ciò che si applica ai consumatori nel mondo reale deve applicarsi anche a quello online”, ha detto Keijzer venerdì. “Troppo spesso le informazioni sui social media, sulle piattaforme digitali e sui negozi online sono incomplete, poco chiare o addirittura fuorvianti. Ciò significa che in quanto consumatore puoi effettuare un acquisto o concludere un contratto, senza essere ben consapevole delle condizioni”.

Oltre a vietare  le recensioni false sulla merce, la legge stabilisce anche condizioni più rigorose per i negozi online. Dovranno essere chiare le motivazioni per cui alcuni prodotti sono elencati più in alto sui siti rispetto ad altri; ad esempio indicando che il venditore ha acquistato un annuncio pubblicitario per il prodotto. Il consumatore deve essere in grado di vedere come è stato stabilito l’ordine in cui vengono visualizzati i risultati della ricerca.

Se un negozio online mostra un’offerta personalizzata basata su cookie di altri siti, questo deve essere specificato. I negozi online che lavorano con terze parti dovranno anche indicare se loro stessi o il venditore esterno sono responsabili dei resi, in modo che il consumatore sappia a chi rivolgersi in caso di problemi.

Secondo la Keijzer, è giunto il momento che la tutela dei consumatori venga aggiornata per legge. “Questa protezione legale dei consumatori modernizzata è necessaria per rendere la nostra economia più equa”, ha affermato.