In base al quotidiano AD, nonostante la richiesta di evitare tutti i viaggi non necessari in paesi con codice arancione, tra cui anche destinazioni molto popolari come la Spagna e il Portogallo, il governo olandese non farà nulla per fermare la prenotazione delle vacanze.

Un portavoce del Ministro degli Affari Esteri, responsabile per gli avvisi di viaggio, ha detto al quotidiano, che sono le persone a dover decidere se è il viaggio è necessario o meno. “Noi forniamo le comunicazioni e gli avvisi. Se è arancione, questa è un’indicazione chiara di non andare in vacanza in quei posti” dice il rappresentante. “Non è saggio ignorarli”.

Il Ministro delle Infrastrutture ha informato tutte le compagnie aeree e le agenzie di viaggio. “Continueremo così” ha detto un portavoce a AD. Per ora i voli continuano a partire per le destinazioni dei vacanzieri nei paesi in codice arancione. Il rappresentante richiama alla responsabilità individuale: “solo in questo modo si potrà tenere la pandemia sotto controllo”.

Il portavoce degli Affari Esteri ha definito ovvio avere ancora voli per i paesi in codice arancione. “I viaggi devono rimanere possibili per coloro che hanno motivi urgenti per andarci. Il Ministero ha sempre avvertito che è rischioso prenotare una vacanza in questa fase. Non ci sono garanzie che un paese in codice giallo rimanga tale”.