Una nuova ondata di Covid e il governo si trova di fronte a un dilemma: fino a che punto si dovrebbe spingere?

Lo scorso fine settimana è tornato l’obbligo della mascherina, ma misure più pesanti sembrano quasi inevitabili, scrive NOS.

Ma quali? Stando a RIVM il picco dovrebbe essere vicino ma se il modello dell’istituto di sanità fosse confermato dai fatti, ci sarebbe una capacità ospedaliera appena sufficiente per gestire tutti i pazienti Covid, anche in terapia intensiva, senza dover ridimensionare altre cure importanti, dice NOS.

Il governo è attendista perché le vaccinazioni hanno comunque contenuto i ricoveri ma i sanitari chiedono misure al più presto.

Quelle che vengono considerate come possibili misure aggiuntive sono l’introduzione del Green Pass negli zoo, nei parchi di divertimento e possibilmente anche nei negozi con prodotti non essenziali; saranno prese in considerazione anche eventuali misure nel settore della ristorazione. Ci saranno diverse consultazioni nei prossimi giorni e si prevede che sarà chiaro in una conferenza stampa venerdì cosa ha in serbo il governo per il Paese.

L’intensivista al membro di spicco dell’OMT Diederik Gommers afferma che l’IC olandese non h mai corso un rischio più grande di raggiungere il codice nero durante la pandemia. Secondo lui, l’aumento dei pazienti ricoverati è “più veloce di quanto avevano previsto i modellisti Rivm”

Anche la terza dose è un punto centrale: il governo aprirà la possibilità a partire da dicembre, per anziani e per i sanitari ma gli ospedali la vorrebbero da subito.