Source pic: Tweede Kamer 

SP e DENK chiedono un dibattito urgente alla Kamer sul rifiuto del governo di consegnare tutte le informazioni al parlamento a proposito dello scandalo dei sussidi, dice RTL che ha sollevato la questione.

Il deliberato rifiuto di consegnare informazioni sulla vicenda è inaccettabile, dice la leader dell’SP Lilian Marijnissen.

Il presidente del gruppo Denk Farid Azarkan ha chiesto il dibattito di emergenza sulla divulgazione. Secondo lui, la rivelazione chiarisce che il governo sta “mentendo e barando”.


Marijnissen vuole che tutti i verbali del Consiglio dei ministri in cui è stata discussa la questione dei benefici prima del dibattito di emergenza siano resi pubblici.

È chiaro dai verbali, scrive RTL, che il Consiglio dei ministri ha cercato di tenere a bada alti funzionari e politici responsabili della vicenda dei sussidi non informando adeguatamente la Camera dei rappresentanti.


La richiesta di dibattito può contare sul supporto del leader PVV Geert Wilders. Vuole “un dibattito veloce e tutti i verbali del Consiglio dei ministri 2019 su questo argomento”. “Se necessario, nelle prossime settimane, tutti i ministri potranno essere ascoltati anche sotto giuramento. Continuate adesso. Rutte non può farla franca!”, Ha twittato il leader islamofobo.

Il deputato del PvdA Henk Nijboer vuole che venga pubblicata la parte delle note in cui verrebbe registrato questo accordo tra i membri del governo, dice RTL. I verbali del Consiglio dei ministri sono segreti di Stato e in teoria non sono accessibili.

Inoltre, i fatti sono stati tenuti nascosti ed è stato ammesso in privato che cittadini innocenti sono vittime di una spietata autorità fiscale, ma che il governo ha voluto evitare a tutti i costi di “creare precedenti”.

Secondo la leader SP, sembra che “Il gabinetto sta discutendo su come nascondere le informazioni”.

Marijnissen vuole che tutti i verbali del Consiglio dei ministri siano resi pubblici, quelli in cui “la questione dei sussidi è stata discussa o sui parlamentari critici”, dice RTL.