Molte società di gioco d’azzardo olandesi hanno trasferito la loro sede operativa a Malta, per prepararsi alle modifiche alle leggi sul gioco d’azzardo annunciate dal governo de l’Aja, che prevedono l’emissione di licenze ai casinò online, ha scritto lunedì il Financieele Dagblad.

Almeno quattro società che gestiscono sale scommesse nei Paesi Bassi hanno operazioni a Malta, afferma FD. Queste informazioni sarebbero emerse dalla pubblicazione dei Paradise Papers, milioni di documenti dell’agenzia di servizi offshore Appleby.

FD dice che Malta ha infrastrutture legali e fiscali pensate per le società di gambling, nonché competenze tecniche e commerciali. Ciò significa che le società olandesi punteranno poi al mercato  nei Paesi Bassi una volta aperto alla concorrenza.

Al momento solo le imprese di gioco di proprietà statale, come Holland Casino, sono autorizzate a lavorare in Olanda. Janshen-Hahnrath di Kerkrade,  gestisce 42 sale nei Paesi Bassi e da quest’anno ha ottenuto una licenza di gioco maltese. Il direttore Jan Schiffelers ha detto ad FD di sperare che la licenza maltese sia un vantaggio per vincerne una olandese.

6.200 persone, stima il quotidiano, lavorano a Malta nell’industria del gioco d’azzardo. La legislazione che permetterà alle imprese di richiedere una licenza per offrire il gioco d’azzardo online nei Paesi Bassi è stato redatto ma non ancora discusso in parlamento