Il Sottosegretario con delega alla questione dei richiedenti asilo, Eric van der Burg, ritiene che la questione dei richiedenti asilo costretti a dormire in strada, fuori dal centro di Ter Apel, non si risolverà entro venerdì, dice NOS .

Il governo vuole presentare un pacchetto di misure nella giornata di oggi per affrontare la questione e il Sottosegretario è impegnato in colloquio con i comuni per cercare di organizzare meglio l’assistenza.

Tuttavia, stando all’esecutivo, non ci sono i tempi tecnici per evitare ai richiedenti asilo il rischio di dover trascorrere un’altra notte all’aperto.

Il sindaco di Schuiling ritiene che gli alloggi vadano organizzati a ridosso del centro e secondo lui, e richiedenti asilo potranno così fare la spola tra un luogo più stabile e gli uffici dove le loro pratiche vengono gestite.

Tuttavia, l’area antistante il centro di Ter Apel non sarà libero entro sera a meno che alcuni comuni non accettino di accogliere gruppi di richiedenti asilo. Fino adora solo la municipalità di Apeldoorn ha accettato di prenderne in carico 150.

Doetinchem ha aperto alla possibilità di accogliere 250 senza strumenti coercitivi, nessun altro comune si è detto disponibile all’accoglienza.