Il gabinetto farà funzionare di nuovo  a pieno regime le centrali elettriche a carbone nel prossimo futuro. Secondo il ministro Jetten, capodicastero per il clima e l’energia, il governo ha deciso che le famiglie non devono essere lasciate assolutamente fuori al freddo questo inverno, dice NOS.  Puntando sulle centrali, viene utilizzato meno gas naturale. La benzina non manca ancora, ha sottolineato Jetten in una conferenza stampa appositamente programmata, ma “il rischio di non fare nulla è troppo grande”.

In tempi meno eccezionali non ci penseremmo, diceJetten, che ha annunciato il “primo livello della crisi del gas”. “Mentre Putin continua con la terribile guerra in Ucraina, usa sempre di più il gas come mezzo di ricatto. Il rischio di penuria Europa aumenta se Putin chiude ulteriormente il rubinetto”.

Allo stesso tempo, il governo lancia un appello urgente all’industria e alle famiglie affinché risparmino quanta più energia possibile: i grandi consumatori di gas dovranno fare i conti con un regime temporaneo di risparmio di gas. Per ora, inoltre, nessun trivellamento a Groningen.

Jetten non è stato in grado di dire a quali percentuali vada spinta la produzione: in poche settimane, le centrali elettriche possono tornare a funzionare più velocemente.  La misura durerà fino al 2024.

Guarda qui cosa hanno detto il ministro Jetten e il segretario di Stato Vijlbrief sulle misure:

Il ministro Jetten afferma che il governo non “perde di vista” gli obiettivi climatici ma vuole ridurre le emissioni di CO2 del 55% entro il 2030.