NL

NL

Il governo dimissionario ha raggiunto un accordo sulla crescita

Il governo dimissionario ha raggiunto un accordo sulla crescita: la ministra Kaag non può dire se le persone con redditi più bassi possano ora tirare un sospiro di sollievo. “Non posso guardare nel portafoglio di ognuno.” ha detto alla stampa, tuttavia, afferma che l’accordo è stato raggiunto “tenendo a mente le persone che stanno attraversando momenti difficili”, dice NOS.

Il Centraal Planbureau ha calcolato all’inizio di questo mese che il numero di olandesi in povertà potrebbe avvicinarsi al milione se non viene adottata una nuova politica.

È già trapelato che il governo prevede di destinare 2 miliardi di euro per migliorare il potere d’acquisto delle persone con redditi bassi o medi. Questo procedimento avverrà soprattutto attraverso un aumento degli sussidi per l’affitto, l’assistenza sanitaria e il budget per i figli. Verranno inoltre tagliate meno velocemente le prestazioni di disoccupazione.

Secondo fonti del governo, nel bilancio mancava ancora una somma di 300 milioni di euro, dice NOS. Non è chiaro se questa lacuna verrà colmata tramite tasse o tagli alla spesa.

Il bilancio deve ancora essere formalmente approvato dal Consiglio dei Ministri, quindi il Consiglio di Stato emetterà un parere e il bilancio verrà sottoposto a un’analisi finanziaria. Successivamente, la Camera potrà ancora apportare modifiche.

SHARE

Noi siamo qui 365 gg (circa), tra le 5 e le 10 volte al giorno, con tutto quello che tocca sapere per vivere meglio in Olanda.

Sostienici, se usi e ti piace il nostro lavoro: per rimanere accessibili a tutti, costiamo solo 30€ l’anno

1. Abbonatevi al costo settimanale di mezzo caffè olandese:

https://steadyhq.com/en/31mag

2. Se non volete abbonarvi o siete, semplicemente, contenti di pagarlo a noi il caffè (e mentre lavoriamo quasi h24, se ne consuma tanto) potete farlo con Paypal:

https://www.31mag.nl/abbonati/

3. Altrimenti, potete effettuare un trasferimento sul nostro conto:

NL34TRIO0788788973

intestato al direttore Massimiliano Sfregola
(causale: recharge 31mag)

Altri articoli