NL

NL

Il giudice vieta al proprietario di vivere nella “casa più bombardata d’Olanda”

Il tribunale di Rotterdam ha stabilito che Ron van Uffelen, un idraulico di Vlaardingen, non potrà tornare nella sua casa per il momento. La decisione segue una serie di attacchi avvenuti presso la sua abitazione nell’ultimo anno, che hanno portato il comune di Vlaardingen a vietargli l’accesso alla sua casa in Gretha Hofstralaan per ragioni di sicurezza. Van Uffelen ha contestato questa decisione, sostenendo che la minaccia proviene dall’esterno e che dovrebbe essere protetto piuttosto che allontanato dalla sua abitazione, scrive Rijnmond.

La corte ha confermato la decisione del comune, citando la necessità di ripristinare l’ordine pubblico e prevenire potenziali vittime future. La corte ha rigettato l’argomento di Van Uffelen secondo cui la situazione sarebbe più sicura se lui fosse a casa, affermando che la sua presenza potrebbe aumentare l’impatto di eventuali attacchi.

Nel frattempo, le autorità hanno offerto una ricompensa di 50.000 euro per informazioni che portino all’arresto del mandante degli attacchi. Nonostante la polizia abbia arrestato e condannato diversi esecutori materiali degli attacchi, l’identità del mandante rimane sconosciuta. Van Uffelen ha fornito alla polizia nomi di vari sospetti, inclusa quella di Marco Ebben, un noto trafficante di cocaina latitante, che ha però negato qualsiasi coinvolgimento.

SHARE

Noi siamo qui 365 gg (circa), tra le 5 e le 10 volte al giorno, con tutto quello che tocca sapere per vivere meglio in Olanda.

Sostienici, se usi e ti piace il nostro lavoro: per rimanere accessibili a tutti, costiamo solo 30€ l’anno

1. Abbonatevi al costo settimanale di mezzo caffè olandese:

https://steadyhq.com/en/31mag

2. Se non volete abbonarvi o siete, semplicemente, contenti di pagarlo a noi il caffè (e mentre lavoriamo quasi h24, se ne consuma tanto) potete farlo con Paypal:

https://www.31mag.nl/abbonati/

3. Altrimenti, potete effettuare un trasferimento sul nostro conto:

NL34TRIO0788788973

intestato al direttore Massimiliano Sfregola
(causale: recharge 31mag)

Altri articoli