The Netherlands, an outsider's view.

The Netherlands, an outsider's view.

Il dramma dei sans-papiers durante il coronavirus



La crisi causata dalla pandemia sta colpendo duramente numerose realtà. Una di queste è la situazione dei sans-papiers, ovvero dei rifugiati senza documenti, che pur vivendo da molti anni nei Paesi Bassi, pur essendosi in qualche modo integrati, ancora non risultano in regola con i documenti e per questo sono invisibili allo Stato. Queste situazioni sono castelli di carta che stanno mostrando tutta la loro fragilità, come quella di Lucia, immigrata brasiliana, che vive in Olanda da ben quindici anni con il marito e 4 figli. La sua storia è raccontata dall’Het Parool.

La famiglia vive pagando un affitto di 1750 euro al mese. Si tratta di una casa ad affitto sociale, affittata illegalmente. Lucia non sa a chi è intestato l’affitto originario, lei si è sempre rapportata con un intermediario. L’affitto è alto, ma la famiglia se l’è cavata finora. Lucia faceva le pulizie per quattro case diverse, il marito è un tuttofare che lavora spesso nel campo edile, a volte hanno subaffittano una delle stanze ad altri immigrati brasiliani. Ora, però, la crisi ha colpito violentemente la loro vita. Due delle famiglie per cui Lucia ha lavorato in nero per anni, l’hanno liquidata senza tanti complimenti. Il marito, al quale è stato tra l’altro diagnosticato il morbo di Crohn, un’infezione cronica intestinale, è dovuto tornare a lavorare nonostante la malattia per cercare di guadagnare i soldi necessari per arrivare a fine mese. 

“Questo mese siamo riusciti a pagare l’affitto grazie a una donazione di 2000 euro, ma siamo già stressati per il prossimo mese.” racconta Lucia. Il suo caso non è isolato e i migranti senza documenti brasiliani sono ad Amsterdam circa 15.000. Ad aver elaborato questa stima è l’associazione privata creata da Gianni da Costa, che si occupa di assistenza ai sans-papiers.

“Non ho paura del virus” dice Lucia “ma questa situazione mi ha fatto sbattere il naso sui fatti, sulla vulnerabilità della nostra vita di persone senza documenti. Cosa devo fare se uno dei miei figli si ammala? Vorrei stipulare un’assicurazione sanitaria, ma ciò non è possibile nel nostro caso.”

Lucia sa che molti tornano in Brasile, ma dopo tanti anni dice: “La mia casa è qui!”






31mag.nl è un progetto indipendente di giornalismo partecipativo.
Raccontiamo gli esteri da locals, non da corrispondenti o inviati.

Diamo il nostro apporto all’innovazione nei media con news,
reportage e video inediti in italiano. Abbiamo un taglio preciso ma obiettivo.

RECHARGE US!