The Netherlands, an outsider's view.

The Netherlands, an outsider's view.

NL

“Il Covid è colpa dei cinesi puzzolenti” non è razzismo, il tribunale archivia caso contro dj radiofonico



Il dj radiofonico Lex Gaarthuis non andrà a processo: un brano di carnevale “Prevenire è meglio che cinese”, è satira e non è razzismo ha detto il PM archiviando la posizione del dj di Radio 10. Nonostante le denunce e la petizione antidiscriminazione, il tribunale non ha ritenuto di dover procedere oltre.

Il brano, trasmesso il 6 febbraio, nelle settimane successive allo scoppio della pandemia di Covid-19, prendeva di mira la comunità cinese: “Se non mangi cinese, non hai nulla da temere” oppure “È tutta colpa dei cinesi puzzolenti”. La comunità asiatica si è rivoltata e una petizione online  era stata firmata da oltre 25.000 persone in pochi giorni. Oggi, quella petizione ha raggiunto le 58mila firme.

La protesta è stata tanto dura da costringere  il dj Gaarthuis e la direzione di Radio 10 a presentare scuse. Secondo i risultati dell’indagine di giovedì del Pubblico Ministero, l’intento del brano era chiaramente satirico. “L’uso di mezzi stilistici come un forte accento di Rotterdam e una chiara melodia carnevalesca contribuiscono al carattere satirico della canzone”, ha scritto giovedì la corte. Per i pm la canzone è libertà d’espressione e non è offensiva. Inoltre, le scuse di Gaarthuis avrebbero avuto un peso: il dj, infatti, avrebbe riconosciuto l’impatto negativo che ha avuto sulla comunità.






31mag.nl è un progetto indipendente di giornalismo partecipativo.
Raccontiamo gli esteri da locals, non da corrispondenti o inviati.

Diamo il nostro apporto all’innovazione nei media con news,
reportage e video inediti in italiano. Abbiamo un taglio preciso ma obiettivo.

RECHARGE US!