Il COA, l’agenzia per la prima accoglienza dei richiedenti asilo: fermate le donazioni, i magazzini sono pieni

Il COA, l’agenzia  incaricata di gestire la prima accoglienza dei richiedenti asilo, come riporta il Telegraaf fa appello alla popolazione di fermare le donazioni di abiti e cibo. La maratona di solidarietà tra gli olandesi degli ultimi giorni, infatti, ha permesso si raccogliere una  gran mole di generi alimentari, giocattoli, vestiario ed altro ma la generosità dei cittadini ha intasato a tal punto magazzini e centri di raccolta da aver costretto l’agenzia ad un contro-appello: basta donazioni. La solidarietà degli olandesi, non ha lasciato indifferente l’agenzia che preferisce tuttavia un afflusso di oggetti e derrate più regolare e coordinato tramite le associazioni che collaborano con loro, per consentire cosi alle organizzazioni umanitarie di distribuire poi a chi ha più bisogno.

Nel frattempo, l’agenzia ha raggiunto accordi in provincia, con diversi imprenditori per adibire edifici in disuso a centri di accoglienza; 500 rifugiati saranno ospitati a breve presso un autoparco in disuso nei pressi di Den Bosch.

SHARE

Noi siamo qui 365 gg (circa), tra le 5 e le 10 volte al giorno, con tutto quello che tocca sapere per vivere meglio in Olanda.

Sostienici, se usi e ti piace il nostro lavoro: per rimanere accessibili a tutti, costiamo solo 30€ l’anno

1. Abbonatevi al costo settimanale di mezzo caffè olandese:

https://steadyhq.com/en/31mag

2. Se non volete abbonarvi o siete, semplicemente, contenti di pagarlo a noi il caffè (e mentre lavoriamo quasi h24, se ne consuma tanto) potete farlo con Paypal:

https://www.31mag.nl/abbonati/

3. Altrimenti, potete effettuare un trasferimento sul nostro conto:

NL34TRIO0788788973

intestato al direttore Massimiliano Sfregola
(causale: recharge 31mag)

Altri articoli