The Netherlands, an outsider's view.

The Netherlands, an outsider's view.

CULTURE

Il centro culturale Stroom a L’Aia propone una conferenza sul mondo dell’arte

Source: Pixabay

L’arte non è un mondo astratto e chiuso, accessibile solo a specialisti e accademici. É lo specchio della nostra società, dalla quale prende la linfa vitale. Anche le sue dinamiche sono le stesse che vediamo nella vita di tutti i giorni. In questo microcosmo si attuano le medesime logiche di potere, gli stessi giochi politici e le stesse dinamiche autoritarie che avvengono in tutti gli altri microcosmi della nostra società.

Per meglio comprendere questo universo, giovedì 20 febbraio Artemis Potamianou terrà una conferenza sui meccanismi del mondo dell’arte, partendo dalla propria esperienza personale. Il tutto si svolgerà nel centro d’arte Stroom a L’Aia.

Quella che può essere considerata la sua missione è cercare di fornire nuove prospettive e punti di vista partendo proprio dall’arte. Questa, infatti, ha sempre interagito con la società, spesso anticipandone i mutamenti.

La professoressa e artista, inoltre, si focalizza anche sul modo in cui l’arte è presentata. Come un buon piatto di cucina, l’arte deve essere proposta in maniera efficace e accessibile, ma anche accattivante, specialmente nella società di oggi, sempre più basata sui social network e le logiche dell’immagine.

Artemis Potamianou è professoressa di Arti applicate e design all’Università dell’Attica occidentale. Oltre ad aver curato diverse mostre ed essere nel comitato direttivo di diverse riviste, l’artista greca è curatrice e fondatrice di Platforms Project, una fiera d’arte indipendente che si trova ad Atene.