Il Tribunale di Amsterdam, in settimana, ha costretto l’emittente nazionale Powned a ritirare le riprese di un incontro tra l’ormai ex sindaco di Maastricht, Onno Hoes, e un ragazzo di 20 anni, Robbie Haaselt.

Il leak è composto da un video, che catturerebbe una serie di avances fatte dal politico nei confronti del giovane, pubblicato da Haaselt sul blog personale e poi trasmesso in diretta dalla stessa emittente televisiva. Una situazione che costrinse Hoes a rassegnare le dimissioni lo scorso dicembre, dopo lo scoppio di un piccolo “sex-gate” in salsa olandese.

La corte ha però deciso che la violazione della privacy da parte di Powned è stata “ingiustificata” e che, sebbene Hoes fosse al tempo un personaggio pubblico, i momenti di vita privata dell’ex-burgemeester devono sparire dalla rete: “Powned deve assicurarsi che gli scatti illegali non possano essere disponibili sul web, né rintracciabili tramite i motori di ricerca online” si legge infatti nella sentenza preliminare.