The Netherlands, an outsider's view.

The Netherlands, an outsider's view.

IL CASO Pochi scolari “bianchi”: campagna-shock di una scuola elementare di Amsterdam contro la segregazione

“Is dit wit genoeg voor u?”. No, non si tratta di una campagna pubblicitaria per un nuovo detersivo ma di una t-shirt/provocazione ideata dal management di una scuola del Pijp, ad Amsterdam, per attirare l’attenzione sulla segregazione etnica de facto che l’istituto vive; l’80% degli studenti ha almeno un genitore appartenente a minoranze etniche e la nomea di scuola “nera”, secondo il board dell’istituto, avrebbe finito per tenere alla larga i figli delle famiglie bianche. Un tale equilibrio, secondo i promotori dell’iniziativa, non rispecchierebbe infatti la composizione sociale dell’area. In passato, le iniziative per attirare nuovi studenti sono state diverse ma nessuna ha prodotto risultati concreti: il numero di iscritti della ASKO sarebbe in calo da un po’ e i segnali recenti non sono stati affatto incoraggianti. Da li la decisione di utilizzare questa singolare forma di marketing, sponzorizzata con entusiasmo dal deputato del Pvda Ahmed Marcouch, che considera le “scuole etniche” come nemiche dell’integrazione.

Secondo il quotidiano Het Parool, per il 27 maggio sarebbe stato organizzato un open day per “scolari bianchi”.

 

Author: Capri Source: Pixabay License: Free use