BE ??

BE ??

Il Belgio vieta la pesca a strascico. E i pescatori diventano “spazzini” del mare: l’immondizia verrà portata a riva

In Belgio non si può più pescare tramite impulsi elettrici. Lo ha dichiarato il Ministro per l’agricoltura Koen Van den Heuvel.

Le barche che usano questo metodo inviano impulsi elettrici verso il fondo dell’oceano. In questo modo, i pesci che vivono più in basso sono spinti a risalire in superficie e possono essere catturati con facilità. Tuttavia, oltre a ferire i pesci, questa tecnica danne anche le forme di vita che non hanno niente a che vedere con la pesca.

Questa pratica, proibita nell’EU dal 1998, è ancora in vigore nel Mare del Nord grazie a una specifica esenzione. Tuttavia, dal 14 agosto i vari paesi possono decidere di vietarla. Il Belgio, come la Francia, ha però deciso di anticipare il bando e ha già vietato la pesca a strascico fino a 22.2 km dalla costa.

Nel frattempo le barche belghe partecipano a ‘Fishing for Litter’, un’iniziativa che impone di portare a terra tutta la spazzatura raccolta nelle reti. A questo proposito, tutte le barche riceveranno dei sacchi della spazzatura da riportare a terra. 

“Stiamo facendo un’enorme passo avanti” dichiara Pedro Rappè a VILT. “ma dobbiamo renderla una pratica spontanea. I rifiuti che non appartengono al mare devono essere riportati al porto.” Il progetto è supportato dalle autorità europee, federali, fiamminghe e delle Fiandre occidentali.

SHARE

Altri articoli