Il Belgio ha raggiunto una capacità di 1.775 MW di energia eolica offshore, ossia generata da pale eoliche sulla superficie di specchi d’acqua, grazie alla messa in servizio del parco eolico Northwester 2 a maggio.

Il Belgio si posiziona al quarto posto, davanti Danimarca e Paesi Bassi, ha annunciato la piattaforma belga BOP, un’associazione di investitori e proprietari di parchi eolici nel Mare del Nord.

Il Regno Unito è il paese leader in termini di energia eolica offshore, con 10.428 MW installati, davanti a Germania (7.659 MW) e Cina (circa 7.000 MW). La Danimarca, da parte sua, ha una capacità di 1.703 MW.

“Con la sua capacità di produzione di 1.775 MW, l’energia eolica nel Mare del Nord belga fornisce l’equivalente del fabbisogno di elettricità di 1,8 milioni di case“, ha sottolineato il BOP in un comunicato stampa.

Confrontando la capacità nazionale con il numero di abitanti, il Belgio si colloca al terzo posto, questa volta dopo Danimarca e Regno Unito. Il Belgio ha una capacità eolica offshore di 0,156 kW per abitante, rispetto a 0,296 kW / capite per la Danimarca e 0,158 kW / capite per il Regno Unito.

Entro la fine del 2020, il più grande parco eolico nella parte belga del Mare del Nord, SeaMade, sarà pienamente operativo. Il Belgio raggiungerà quindi una capacità installata di 2.262 MW e una produzione di elettricità equivalente al consumo di 2,2 milioni di famiglie, prevede BOP.