EU

EU

Il 75% delle aziende nell’UE non trova lavoratori con le qualifiche richieste

Ma davvero manca personale e le aziende non trovano persone disposte a lavorare? Secondo un’indagine di Euronews la questione sarebbe più complicata: la carenza di competenze nel mercato del lavoro europeo sarebbe il più serio tra i problemi per i datori di lavoro in tutta Europa. Nel 2023, il 75% delle imprese in 21 paesi europei non è riuscito a trovare lavoratori dotati delle giuste competenze. Questo dato è aumentato dal 42% nel 2018, registrando un aumento del 33%. E non c’è segno che la domanda di lavoratori qualificati rallenti in futuro, dice Euronews.

La carenza di competenze è evidenziata da diverse indagini. Nel 2023, il 54% delle piccole e medie imprese (PMI) dell’UE ha riferito che le difficoltà nel trovare dipendenti con le giuste competenze erano uno dei loro problemi più gravi, secondo Eurostat. Anche ManpowerGroup, una società globale di soluzioni per la forza lavoro, dice che tre datori di lavoro su quattro in 21 paesi europei non hanno trovato le competenze di cui avevano bisogno. Questo era il 42% nel 2018, corrispondente a un aumento del 79% negli ultimi cinque anni.

In media, in 21 paesi europei, il 75% dei datori di lavoro ha segnalato difficoltà nel coprire ruoli lavorativi, con percentuali che vanno dal 59% in Finlandia all’82% in Germania e Grecia. La carenza di competenze è un problema comune e grave, con il 54% delle PMI dell’UE che identificano le difficoltà nel trovare dipendenti con le giuste competenze come uno dei tre problemi più gravi per la propria azienda. Tra le principali cause di carenza di competenze, vi sono pochi o nessun candidato disponibile e la mancanza di qualifiche, competenze o esperienza adatte.

Queste sfide sono legate a cambiamenti demografici, alla domanda di nuove competenze legate agli sviluppi tecnologici e a questioni legate alle condizioni di lavoro, dice il report.

SHARE

Noi siamo qui 365 gg (circa), tra le 5 e le 10 volte al giorno, con tutto quello che tocca sapere per vivere meglio in Olanda.

Sostienici, se usi e ti piace il nostro lavoro: per rimanere accessibili a tutti, costiamo solo 30€ l’anno

1. Abbonatevi al costo settimanale di mezzo caffè olandese:

https://steadyhq.com/en/31mag

2. Se non volete abbonarvi o siete, semplicemente, contenti di pagarlo a noi il caffè (e mentre lavoriamo quasi h24, se ne consuma tanto) potete farlo con Paypal:

https://www.31mag.nl/abbonati/

3. Altrimenti, potete effettuare un trasferimento sul nostro conto:

NL34TRIO0788788973

intestato al direttore Massimiliano Sfregola
(causale: recharge 31mag)

Altri articoli