Un nuovo sciopero negli asili nido di lingua francese è previsto per il 5 maggio prossimo, scrive RTL.  Mercoledì il fronte sindacale comune ha annunciato uno sciopero per migliori condizioni di lavoro e un bonus per il riconoscimento per il personale altamente esposto al coronavirus.

Gli insegnanti degli asili  sono rimasti attivi dall’inizio della crisi e si sono adattati a molteplici procedure sanitarie per essere in grado di non abbandonare i bambini e le loro famiglie, dice il sindacato. Il personale, per lo più composto da donne, trova molte difficoltà nell’applicazione dei protocolli, dice il canale francofono.

Le rappresentanze dei lavoratori avevano già chiesto un aumento nel corso della protesta del I° aprile e ora vorrebbero che le insegnanti fossero messe in lista prioritaria per il vaccino.

I sindacati Setca, CNE e CGSLB affermano che la ministra federale dell’Infanzia Bénédicte Linard (Ecolo) si rifiuta di ascoltare le loro rivendicazioni. Le organizzazioni chiedono l’applicazione di un accordo tra le parti sociali che preveda un giorno in più di congedo per tutti (e due per chi ha 45 anni o più) .