The Netherlands, an outsider's view.

The Netherlands, an outsider's view.

NL

Idrossiclorochina non é efficace nel trattamento del covid-19

Uno studio condotto dall’Università di Amsterdam UMC dimostra che l’Idrossiclorochina  non è efficace nel trattamento del Covid-19. Il farmaco infatti, che di solito viene usato per curare la malaria, non ha portato a nessun significativo beneficio nella cura del coronavirsus. Fortunatamente non sembra provocare altri effetti collaterali o decessi, riferiscono gli studiosi a Volkskrant.

I ricercatori dell’ateneo di Amsterdam, guidati dall’infettivologo Edgar Peters, hanno messo a confronto sette ospedali in cui l’Idrossiclorichina era in uso per il trattamento dei casi di coronavisrus , con altri due in cui non lo era. La mortalità correlata al virus è stata più o meno la stessa in entrambi i gruppi. “Questo ha chiaramente dimostrato che la prescrizione del farmaco non ha avuto alcun effetto positivo”, ha detto la ricercatrice Jonne Sikkens al quotidiano Volkskrant. “La nostra conclusione sarebbe quella di smettere di usarlo nel trattamento del Covid-19”.

L’idrossiclorochina è utilizzata per il trattamento della malaria da decenni. Durante l’inizio della pandemia  SARS-CoV-2, è stato uno dei farmaci che ha mostrato risultati promettenti durante le sperimentazioni in laboratorio. Molti medici e politici hanno accolto la notizia positivamente. Infatti tra gli 8mila e gli 11mila pazienti affetti da coronavirus  sono stati trattati con questo farmaco negli ospedali olandesi.

Ma studi hanno dimostrato successivamente che il medicinale non era efficace contro il Covid-19. Nei Paesi Bassi, l’idrossiclorochina è stata eliminata dalle linee guida per il trattamento del Covid-19 da maggio.

Negli ospedali in cui è stata prescritta il farmaco, la mortalità era del 17% più alta che altrove. Ma secondo Peters, quella cifra non è “statisticamente significativa” – potrebbe essere una coincidenza, anche perché il farmaco è stato prescritto ai pazienti più malati.