The Netherlands, an outsider's view.

The Netherlands, an outsider's view.

NL

I venti da est portano pollini dalla Germania

Gli esperti riferiscono a RTL Nieuws che la polvere gialla trovata da alcuni proprietari di auto hanno sui propri veicoli negli ultimi giorni non è sabbia sahariana, come molti credono; si tratta invece di polline. Secondo il meteorologo Buienradar Marc de Jong, questi sono giorni difficili per chi soffre di allergia ai pollini.

De Jong spiega che il sole e il clima caldo trattengono il polline più a lungo del solito nell’aria. Inoltre, il vento orientale ha ulteriormente aggravato il problema, portando più polline dalla Germania.

Gran parte della polvere gialla proviene da alberi di betulla e ontano. Ma stando a Hooikoortsradar.nl, un sito per il monitoraggio del polline, nei prossimi giorni il problema peggiorerà per chi soffre di allergia ai pollini, visto che i giardini sono ora in fiore.

Questo fine settimana il vento girerà verso nord, e questo ridurrà un po’ il problema. La pioggia sarebbe la soluzione migliore al problema, ma i meteorologi riferiscono che non sono previste precipitazioni fino a maggio.

Il mese scorso, i ricercatori dell’ospedale universitario di Leiden hanno avvertito che i sintomi della febbre da fieno potrebbero essere scambiati per quelli del nuovo Coronavirus. I sintomi del COVID-19 infatti includono il naso che cola, tosse, mal di gola e febbre. I pazienti affetti da febbre da fieno soffrono di tosse, naso che cola, attacchi di starnuti e lacrime dagli occhi. 

 

Cover Pic: Image by meineresterampe from Pixabay