Vysotsky (Wikimedia), CC BY-SA 4.0, via Wikimedia Commons

“I vantaggi superano gli svantaggi nonostante i rari effetti collaterali” è così che l’EMA ha annunciato oggi pomeriggio la conferma al via libera (con riserva) al vaccino Janssen nel suo parere.

L’Agenzia Europea riconosce la trombosi e la riduzione delle piastrine come un effetto collaterale molto raro del vaccino e  aggiungerà questi efftti al foglio illustrativo. L’autorità farmaceutica sottolinea che i benefici del vaccino superano comunque gli svantaggi.

Secondo l’agenzia è probabile che i sintomi della trombosi siano causati dal vaccino, ma ciò “non è stato confermato”.

In tutti i casi, gli effetti collaterali si sono verificati entro tre settimane dalla vaccinazione, in persone di età inferiore ai 60 anni, afferma l’agenzia farmaceutica. Nella maggior parte dei casi erano donne.

Per conto dei Paesi Bassi, il MEB, l’Autorità nazionale olandese è stata coinvolta nella ricerca sul vaccino Janssen. Anche Il MEB considera i sintomi della trombosi come estremamente rari. “Spetta ora al ministro De Jonge decidere in che misura ciò avrà conseguenze per la campagna di vaccinazione”, afferma il presidente Ton de Boer.

Il vaccino Janssen, il quarto vaccino Covid approvato dall’EMA, ha il vantaggio di essere monodose per ottenere l’immunità dal Covid.