TERRORISM

TERRORISM

I servizi segreti: i figli di jihadisti sono vittime e possibile futura minaccia

Lo Stato Islamico non si farà scrupoli ad utilizzare bambini, figli di jihadisti, in attacchi terroristici in Europa. A sostenerlo è l’intelligence olandese. Secondo NCTV, l’ISIS non sarebbe nuova ad azioni di questo tipo e le pesanti sconfitte subite dal califfato negli ultimi mesi potrebbero rappresentare un campanello d’allarme: i jihadisti di ritorno, scrivono i servizi segreti, possono rappresentare un enorme pericolo.

Pur sottolineando come i bambini, esposti in Siria a violenze di ogni genere, siano sicuramente le vittime NCTV mette in guardia dal potenziale pericolo che potrebbero rappresentare in futuro.

Secondo i servizi segreti, sarebbero almeno 80 i figli di jihadisti nati in territori sotto controllo dell’ISIS ma il numero potrebbe essere più elevato. Secondo NTCV e AIVD, i servizi sociali dovrebbero focalizzarsi sulla “de radicalizzazione” per superare l’indottrinamento portato avanti dall’ISIS

 

SHARE

Noi siamo qui 365 gg (circa), tra le 5 e le 10 volte al giorno, con tutto quello che tocca sapere per vivere meglio in Olanda.

Sostienici, se usi e ti piace il nostro lavoro: per rimanere accessibili a tutti, costiamo solo 30€ l’anno

1. Abbonatevi al costo settimanale di mezzo caffè olandese:

https://steadyhq.com/en/31mag

2. Se non volete abbonarvi o siete, semplicemente, contenti di pagarlo a noi il caffè (e mentre lavoriamo quasi h24, se ne consuma tanto) potete farlo con Paypal:

https://www.31mag.nl/abbonati/

3. Altrimenti, potete effettuare un trasferimento sul nostro conto:

NL34TRIO0788788973

intestato al direttore Massimiliano Sfregola
(causale: recharge 31mag)

Altri articoli