Il progetto “We are Here Academy”, una serie di iniziative pensate ed organizzate da un coordinamento di attivisti, professionisti e richiedenti asilo sans papiers in Olanda, ha vinto lo European Citizenship Award un premio conferito da Volonteurope e European Civic Forum, patrocinato -tra gli altri- dal Consiglio d’Europa.

We Are Here Academy è un progetto messo in piedi dal collettivo di richiedenti asilo “sans papiers” Wij Zijn Hier, un’organizzazione ombrello che dal 2012 organizza proteste ed iniziative di mobilitazione per denunciare la situazione dei cittadini nel “limbo”, ossia quei profughi ai quali le autorità hanno negato lo status di rifugiato.

L’Academy è strutturata su una serie di corsi, impartiti a cadenza regolare, allo scopo di offrire ai richiedenti asilo sans papiers, che non possono beneficiare di assistenza sociale da parte delle istituzioni, formazione e istruzione. Il progetto più recente, il Media Academy, ha offerto ai rifugiati training e pratica nel giornalismo e nel video making, allo scopo di offrire  gli strumenti per raccontare la loro storia senza il filtro dei media tradizionali.

“Il fatto che questo premio sia stato assegnato ad un’organizzazione di richiedenti sans papiers è un segno che la cittadinanza non ha nulla a che vedere con i documenti”, scrive Here To Support, l’associazione che offre una ‘coperta’ legale ai rifugiati sulla sua pagina FB. “We Are Here Academy” riceverà  il premio a novembre 2017 , durante il Forum Mondiale per la democrazia a Strasburgo.