I proprietari di un appartamento in un condominio, devono essere in grado di installare pannelli solari o vetrate isolanti senza il permesso degli altri condomini, dice NOS, citando Vereniging Eigen Huis che chiede un cambio alle regole attuali.

Un proprietario di casa su sei deve confrontarsi con altri residenti contrari a per progetti di ristrutturazione o altre questioni. In un’associazione di proprietari, una sorta di condominio -o in un VVE- si discutono i piani di sostenibilità.

“Al momento è organizzato in modo tale che per i piccoli VVE è necessario il nullaosta unanime per quelle importanti misure di sostenibilità”, ha affermato questa mattina Valeska Hovener di Vereniging Eigen Huis a NOS Radio 1 Journaal.

“Non ti è permesso isolare la parete  o posizionare vetri isolanti o pannelli solari sul tetto e così via.” Per questo ora è necessaria l’approvazione del VVE, afferma Hovener.

Una ricerca condotta dall’associazione tra mille proprietari di case all’interno di un VVE mostra che un intervistato su tre non è in grado di raggiungere un accordo con gli altri residenti sulla sostenibilità, per mille ragioni: alcuni non sono interessati alle migliorie: “O che c’è qualcuno che dice: voglio trasferirmi entro cinque anni, quindi lascio quell’investimento al prossimo proprietario. Questi possono essere tutti motivi per cui le persone non vogliono fare quell’investimento. O semplicemente perché non puoi permettertelo”, afferma Hovener.

Il rappresentante delle associazioni di proprietari ritiene che  le regole decisionali dovrebbero essere allentate e che una maggioranza dovrebbe, ad esempio, essere sufficiente per ottenere la licenza. Ma non pensa che sia una buona idea fare una relazione senza l’approvazione del VVE.  a.