BE

BE

I prezzi nei supermercati in Belgio sono alle stelle: +20% in un anno

I consumatori lo sanno da mesi: i prezzi dei prodotti nei supermercati in Belgio sono in costante aumento. Alla vigilia delle vacanze, Test-Achats ha fatto i conti: i prezzi sono aumentati in media del 18% in un anno, dice RTBF. Per ottenere queste cifre, l’organizzazione di tutela dei consumatori ha esaminato la fluttuazione dei prezzi di 3.000 articoli di 7 catene di supermercati, tra novembre 2021 e novembre 2022.

I gamberi grigi sarebbero aumentati del 61% in un anno e l’alluminio per i prodotti alimentari è aumentato del 50%. Le patatine surgelate, cibo molto consumato in Belgio, hanno subito un aumento del 47%. Articoli come “carta igienica” e “asciugamani di carta”, così come gli spaghetti, completano i primi 5 articoli che mostrano l’aumento più vistoso.

“Vediamo che ci sono aumenti più significativi per i prodotti a marchio del distributore che per i prodotti di marca nazionali o internazionali, anche se rimangono più economici”, commenta a RTBF Julie Frère, portavoce di Test-Achats.

Tra gli aumenti notevoli, anche i prodotti lattiero-caseari con un aumento del 24% in generale. Il prezzo del Gouda, ad esempio, è salito del 37%, quello del burro del 33% e quello del latte parzialmente scremato del 32%. Verdure, carne e generi alimentari sono aumentati in media del 18%.

In tutto, il carrello medio di una famiglia di due persone raggiunge ora i 488 euro al mese, ovvero 75 euro in più rispetto a un anno fa.

 

SHARE

Altri articoli