NL

NL

I prezzi delle case in Olanda stanno calando: -6,4% in un anno. Ma gli immobili rimangono “inarrivabili”

I prezzi delle case sono diminuiti per il secondo trimestre consecutivo, questo signica che l’inversione di tendenza nel mercato immobiliare sta chiaramente continuando, dice NOS. Nel quarto trimestre del 2022, le case sono diventate in media del 3,7% più economiche rispetto al trimestre precedente, dice l’associazione immobiliare NVM. E per la prima volta in nove anni, anche i prezzi delle case sono diminuiti su base annua, vale a dire meno 6,4%.

Il prezzo medio di vendita di un immobile è di 407.000 euro, rispetto ai 427.000 euro dello scorso trimestre e chi cerca casa ha ora una scelta più ampia perché il numero di case disponibili presso le agenzie immobiliari NVM è più che raddoppiato in un anno, passando da 15.566 a 34.756.

Tuttavia, il costo medio potrebbe continuare a tenere lontani quelli che acquistano la prima casa: “Il prezzo medio di un immobile è ancora sopra i 400.000 euro”. Un problema anche i costi mensili: sono così alti che il problema, in un certo senso, rimane.

Secondo l’NVM, la diminuzione dei prezzi può essere spiegata dall’aumento degli interessi ipotecari e da altri costi abitativi in ​​aumento, come quelli dell’energia. Nel quarto trimestre, a conferma di questo, gli agenti immobiliari NVM hanno venduto 32.500 case, più o meno come nel trimestre precedente.

I prezzi delle case sono diminuiti più rapidamente su base annua ad Amsterdam e dintorni, quasi del 9%. Infine, l’aumento dei costi di costruzione sta tenendo il mercato dei nuovi immobili particolarmente inaccessibile: questi ultimi continuano a costare molto e molto più  di quelli esistenti: il prezzo medio di vendita di una casa di nuova costruzione è di 498.000 euro, molto di più della media di 407.000 euro di una casa esistente.

SHARE

Altri articoli