The Netherlands, an outsider's view.

The Netherlands, an outsider's view.

NL

I Paesi Bassi stanziano più di due milioni per il restauro dei cimiteri ebraici



 

Come riporta la NIK (Organizzazione Comunità Ebraiche nei Paesi Bassi), la scorsa settimana la Ministra della cultura olandese Ingrid van Engelshoven ha comunicato in una lettera alla camera bassa dei Paesi Bassi un cospicuo finanziamento di 2.14 milioni di euro per il restauro di cimiteri ebraici nel paese.

Le comunità ebraiche locali da tempo riscontrano diversi problemi per quanto riguarda la manutenzione dei sepolcri, in quanto la popolazione ebraica in Olanda non è tanto numerosa quanto prima della seconda guerra mondiale. Infatti, sono moltissimi gli ebrei olandesi uccisi durante la guerra, il numero più alto tra le nazioni dell’Europa occidentale occupate dai nazisti.

Meno di 40,000 su 140,000 ebrei sono sopravvissuti ed ancora meno sono ritornati nei Paesi Bassi. Oggigiorno ci sono circa 45,000 ebrei che vivono in Olanda, il che include più di 5,000 israeliani secondo l’organizzazione delle Comunità Ebraiche nei Paesi Bassi (NIK). Questo significa che la piccola comunità ebraica olandese sta spendendo più di quanto possa realmente permettersi per la manutenzione dei cimiteri.

Come ha constatato la NIK, “I cimiteri ebraici sono una traccia ancora visibile della cultura ebraico-olandese, ampiamente distrutta tra il ’40 e il ’45”.

L’organizzazione ha dichiarato di essere ampiamente soddisfatta dalla decisione del Ministro e del Ministero dell’educazione, cultura e della scienza.






31mag.nl è un progetto indipendente di giornalismo partecipativo.
Raccontiamo gli esteri da locals, non da corrispondenti o inviati.

Diamo il nostro apporto all’innovazione nei media con news,
reportage e video inediti in italiano. Abbiamo un taglio preciso ma obiettivo.

RECHARGE US!