Inizialmente, i negozianti erano contrari al Green Pass ma ora, con il lockdown, l’organizzazione di settore INretail afferma di essere pronta a collaborare per uscire dalla crisi e ciò include il controllo del Green Pass.

“Possiamo aprire in modo controllato e sicuro”, ha affermato il sindacato dei negozianti. “E sono pronti a trovare misure extra per questo”. INretail propone di consentire un minor numero di clienti per metro quadrato. “Oppure introdurre il Green Pass, come fanno i paesi vicini”.

Quando l’obbligo della mascherina nei negozi è stato introdotto due mesi fa, INretail e Consiglio dei negozianti NL (RND) avevano definito il controllo dei codici QR “inaccessibile e impraticabile”.

INretail ora propone anche un ritorno allo shopping su appuntamento, come nella primavera del 2021. Dopo un lockdown completo, al momento era possibile solo fare clic e raccogliere.