NL

NL

I giovani in NL fumano di più; il governo vuole portare le sigarette a 10e a pacchetto

È un nuovo passo verso un’ambizione politica esistente: una generazione libera dal fumo di sigaretta entro il 2040. Una nuova serie di misure mira a ridurre ulteriormente il tabagismo, dice il sottosegretario di Stato alla salute Maarten van Ooijen: “Non vediamo progressi, ma stagnazione”, riporta Nieuwsuur.

I giovani non fumano meno, ma anche di più. E così le sigarette torneranno ad essere più care. Il prezzo di un pacchetto di sigarette aumenterà nei prossimi due anni: nel 2024 dovrebbe costare in media 10 euro. Sarà inoltre ampliato il numero di posti dove è vietato fumare.

Trimbos Institute afferma che solo grandi passi hanno un effetto e che i prezzi delle sigarette devono aumentare molto più velocemente. “Rendiamo le sigarette molto costose”, afferma Van Ooijen. “Questi sono piccoli passi, ma a lungo andare potrebbero essere passi ancora più grandi”. Inoltre, il governo vuole impedire l’acquisto di sigarette all’estero.

Per le sigarette elettroniche, il numero di punti vendita è in calo e dal 2025 le sigarette elettroniche potranno essere vendute solo nei negozi specializzati mentre quelle tradizionali dal 2032. Secondo gli esperti del governo, la sigaretta elettronica incoraggerebbe le persone a fumare invece di scoraggiare il fumo.

Nel 2018 il precedente governo aveva stipulato l’Accordo Nazionale di Prevenzione con una settantina di organizzazioni e imprese sociali. L’obiettivo è prevenire i problemi di salute causati dal fumo, dall’obesità e dal consumo problematico di alcol. L’industria del tabacco è stato l’unico settore non ammesso al tavolo delle consultazioni sin dall’inizio.

Le ambizioni del governo riguardano anche il dimezzamento del consumo eccessivo di alcol: le cifre mostrano che il consumo di alcol è aumentato. Van Ooijen: “Non stiamo proponendo nuove misure ora, perché i colloqui con l’industria si sono interrotti”.

Il governo si è ritirato dalle consultazioni con l’industria delle bevande perché le differenze tra le opinioni e gli interessi, ad esempio, dei produttori di alcolici e delle organizzazioni sanitarie si sono rivelate inconciliabili. Il Segretario di Stato annuncia misure contro il consumo di alcol, che arriveranno il prossimo anno.

SHARE

Altri articoli