NL

NL

I divieti per le sigarette riducono le fette di mercato per i tabaccai

Il divieto di vendita di sigarette sta mettendo a dura prova i tabaccai: molte attività hanno già smesso di vendere tabacco e dal 1° luglio la stessa sorte toccherà ai supermercati e ai negozi di quartiere. Nonostante ciò, non si assiste a una proliferazione dei negozi specializzati in tabacchi, perché gli imprenditori sono restii ad entrare in questo settore. dice NU.

In totale, oltre 6.400 supermercati e negozi di quartiere nel paese smetteranno di vendere sigarette entro due mesi e mezzo. I consumatori potranno quindi rivolgersi a tabaccai e stazioni di servizio.

Queste misure del governo mirano a ridurre il consumo di tabacco. Dal 2030 sarà vietata anche la vendita presso le stazioni di servizio. Per i negozi come AKO e Primera, il divieto entrerà in vigore nel 2032. Secondo Janwillem Burgering di NSO Retail, l’organizzazione che rappresenta gli imprenditori con negozi di tabacchi, negli ultimi anni sono spariti decine di migliaia di punti vendita.

Il fumo non è più così alla moda come qualche decennio fa. Burgering afferma che l’anno scorso sono state aperte 34 nuove attività. Per quest’anno si prevede un saldo netto di cento negozi. “Aprire un negozio del genere deve essere economicamente vantaggioso. Inoltre, molti imprenditori smettono perché hanno raggiunto l’età pensionabile”, dice ancora NOS.

Inoltre, il governo mira a una società priva di fumatori dal 2040.  Nonostante ciò, Primera ha intenzione di avviare una nuova catena di tabaccai specializzati chiamata Volado. In questo modo, dice il gruppo, può sostenere gli imprenditori che vedono motivo di aprire un negozio di tabacchi specializzato. La prima filiale pilota dovrebbe aprire a metà giugno.

SHARE

Noi siamo qui 365 gg (circa), tra le 5 e le 10 volte al giorno, con tutto quello che tocca sapere per vivere meglio in Olanda.

Sostienici, se usi e ti piace il nostro lavoro: per rimanere accessibili a tutti, costiamo solo 30€ l’anno

1. Abbonatevi al costo settimanale di mezzo caffè olandese:

https://steadyhq.com/en/31mag

2. Se non volete abbonarvi o siete, semplicemente, contenti di pagarlo a noi il caffè (e mentre lavoriamo quasi h24, se ne consuma tanto) potete farlo con Paypal:

https://www.31mag.nl/abbonati/

3. Altrimenti, potete effettuare un trasferimento sul nostro conto:

NL34TRIO0788788973

intestato al direttore Massimiliano Sfregola
(causale: recharge 31mag)

Altri articoli