I conti arrivano anche al circo: bancarotta per Herman Renz

L’Olanda, a differenza di quanto avviene in Italia, non finanzia direttamente i circhi. Anzi, di pochi giorni fa è la notizia che nei Paesi Bassi non sarà più consentita, a questo tipo di attrazioni, la detenzione di animali selvatici.

Duro colpo per il più vecchio circo olandese: Herman Renz; lo scorso lunedì è stato infatti chiuso dagli ispettori delle tasse a causa di problemi finanziari, dovuti alla scarsa affluenza di spettatori e all’aumento delle spese.

Il direttore Milko Steijvers ha riferito a Nos: “Avevamo fantastici progetti nel cassetto, ma oramai il circo non potrà essere salvato”. La compagnia aveva infatti ricevuto a settembre l’ultimatum dal Belastingdienst per saldare i debiti.

Se i giudici ufficializzeranno la bancarotta, dunque, i 65 dipendenti di Herman Renz, che da due anni non utilizza più animali esotici, si ritroveranno senza lavoro.

SHARE

Noi siamo qui 365 gg (circa), tra le 5 e le 10 volte al giorno, con tutto quello che tocca sapere per vivere meglio in Olanda.

Sostienici, se usi e ti piace il nostro lavoro: per rimanere accessibili a tutti, costiamo solo 30€ l’anno

1. Abbonatevi al costo settimanale di mezzo caffè olandese:

https://steadyhq.com/en/31mag

2. Se non volete abbonarvi o siete, semplicemente, contenti di pagarlo a noi il caffè (e mentre lavoriamo quasi h24, se ne consuma tanto) potete farlo con Paypal:

https://www.31mag.nl/abbonati/

3. Altrimenti, potete effettuare un trasferimento sul nostro conto:

NL34TRIO0788788973

intestato al direttore Massimiliano Sfregola
(causale: recharge 31mag)

Altri articoli