NL

NL

I comuni olandesi cercano più rifugi per gli ucraini

President.gov.ua, CC BY 4.0, via Wikimedia Commons

I comuni olandesi sono abbastanza soddisfatti dell’accoglienza che hanno riservato ai rifugiati ucraini, ma in alcune zone le cose iniziano a farsi difficili. Ad esempio, vorrebbero maggiore chiarezza da parte del governo sull’assistenza a lungo termine e indicano che l’accesso all’assistenza (psicologica) e all’istruzione è spesso inadeguato. Il dato emerge da un’indagine di NOS condotta tra 174 comuni olandesi.

Alcuni comuni hanno bisogno di più sedi di accoglienza e personale mentre quattro comuni su dieci hanno già carenza di posti di posti letto temono una carenza a breve termine. Infine, un certo numero di comuni chiede al governo centrale di aprire un centro di accoglienza separato per i rifugiati che creano problemi di ordine pubblico.

Il comune di Waalwijk afferma che queste persone “indesiderate” ora si spostano  tra diverse località e secondo Hengelo, si assiste ad un aumento dei problemi di salute mentale tra i rifugiati. Anche Dijk en Waard è preoccupato e afferma che sempre più persone sono sotto enorme pressione psicologica ora che la guerra sta durando più a lungo, dice NOS.

Un portavoce del sottosegretario di Stato Van der Burg  afferma che anche i rifugiati che causano disturbo hanno diritto all’accoglienza. Nelle prossime settimane dovrebbero arrivare nei Paesi Bassi un numero maggiore di ucraini, in parte a causa dei bombardamenti russi sulle linee di fornitura di acqua ed elettricità e dell’inizio dell’inverno. In tal caso, secondo il sondaggio, la maggior parte dei comuni può ancora liberare in media circa 55 posti extra per loro.

 

 

SHARE

Altri articoli