NL

NL

Horeca NL contro il Green Pass: non faremo i poliziotti

L’Horeca “non vuole giocare a fare il poliziotto”
Koninklijke Horeca Nederland (KHN) è fortemente contrario ai piani del governo di consentire l’accesso a bar e ristoranti solo alle persone con un certificato di vaccinazione o di test. L’associazione di categoria ritiene che il governo stia utilizzando il settore “impropriamente” per esercitare pressioni sulle persone affinché si vaccinino.

Aumentare il tasso di vaccinazione “non è un compito che puoi lasciare al settore”, ha detto a Nieuwsuur il direttore di KHN Dirk Beljaarts. “Devi davvero farlo tu stesso. Devi condurre la discussione nella società: l’industria della ristorazione ha svolto il ruolo di poliziotto abbastanza a lungo”.

L’associazione accusa il governo di “politica dei tamponi”: come giustifica che i passeggeri potranno stare sul treno per ore senza mascherina (l’obbligo sui mezzi pubblici scadrà a breve) ma dovranno mostrare il green pass per una birra.

Beljaarts ritiene che il governo dovrebbe smettere di fare “distinzioni inutili” e chiede che anche i club e le discoteche possano riaprire, senza restrizioni.

Martedì il gabinetto annuncerà se il certificato di vaccinazione o di test diventerà obbligatorio a partire dal 25 settembre. La misura si applicherà probabilmente anche ad altri luoghi di intrattenimento e spettacoli di arte e cultura.

SHARE

Altri articoli