The Netherlands, an outsider's view.

The Netherlands, an outsider's view.

NL

Horeca contro il governo:”nuove misure prese senza informarci”

Le decisioni del governo olandese di chiudere i ristoranti, sospendere lo sport e limitare il trasporto pubblico hanno provocato reazioni contrastanti. Mentre le Regioni hanno accolto le nuove misure positivamente, come confermato dal Presidente del Consiglio della sicurezza regionale Henri Lenferink, l’associazione KHN (quella dell’Horeca) è fermamente contraria.

Dirk Beljaart (direttore di KHN) ha così commentato le misure a NOS: “E’ il colpo fatale, non c’è alcuna prospettiva e molti imprenditori stanno già pensando di gettare la spugna”.

Beljaart si sofferma anche sulla decisione del governo di non consultare KHN: “Nessuno ha avuto la decenza di prendere il telefono e informarci” e aggiunge “Se il governo vuole che il settore sopravviva è necessario compensare il 100%”. Il presidente di KHN Rober Willemsen ha dichiarato ad AD: “Con questo blocco ci sarà una perdita di fatturato di oltre 1 miliardo di euro per il settore della ristorazione” per poi aggiungere: “I salvadanai sono vuoti.  Le ultime 24 ore hanno sicuramente avuto un impatto sugli imprenditori, soprattutto mentalmente.”.

Di altro avviso è invece Lenferink che a ANP fa sapere: “Speriamo che questo pacchetto (di misure ndr) ci aiuti a superare questi numeri negativi, pur se sono misure dolorose”.

Anche le organizzazioni dei datori di lavoro VNO-NCW e MKB hanno espresso la loro a NOS sottolineando il fatto che capiscono quanto questo nuovo pacchetto di restrizioni fosse “inevitabile”, ma allo stesso modo hanno premuto sulla necessità di sostenere i settori che sono stati colpiti più e più volte. Il presidente di VNO-NCW Ingrid Thijssen ha dichiarato: “Il governo deve prendere misure per contenere il virus, ma è anche un colpo enorme per gli imprenditori” e poi aggiunge: “Sarebbe un peccato se nel frattempo queste imprese fallissero”.